Comitato Guglielmo Marconi International - Fondato nel 1995

Alcuni articoli dello Storico Marconiano, Lodovico Gualandi


Lodovico Gualandi


Lodovico Gualandi, LETTERA APERTA AL SINDACO DI BOLOGNA “ Città Europea della Cultura del 2000 “
MARCONI E LO STRAVOLGIMENTO DELLA VERITÀ STORICA SULLA SUA OPERA -Le accuse di uno studioso bolognese–
Guglielmo Marconi: Quello che alcuni forse desidererebbero conoscere
IL QUIZ MARCONIANO
INTERVISTE a Lodovico Gualandi, marconista tout-court. Il genio oltre lo spazio. Guglielmo Marconi supero' la scienza nota.
INTERVISTA A LODOVICO GUALANDI
SOS PER MARCONI
Storia sconosciuta di Guglielmo Marconi - KRONSTADT 16 LUGLIO 1902 il luogo e la data di uno storico evento nella storia delle prime radiocomunicazioni
Perchè le Istituzioni occultarono la verità? L'INVENZIONE DELLA RADIO: 1895 oppure 1896 ?
I RAPPORTI RIGHI - MARCONI Le opinioni espresse in molta letteratura non sembrano coincidere con la verità storica
Guglielmo Marconi: "La congiura del silenzio" Parte 1 di 2
Guglielmo Marconi: "La congiura del silenzio" Parte 2 di 2
IL BREVETTO n° 7777 Dedicato a coloro che non conoscono la vera storia di una conquista scientifica fondamentale per lo sviluppo delle radiocomunicazioni.
NOTIZIA ANSA - STORIA DELLA SCIENZA: LE SCOPERTE DEL GIOVANE MARCONI
RECENSIONE LIBRI Lodovico Gualandi, I4CDH Giorgio Maioli "I GIORNI DELLA RADIO"
LACRIME DI COCCODRILLO per la vendita dei cimeli di Marconi!
MARCONI: Affinché non rischi di diventare una storia noiosa
Perle Marconiane
La Vexata Quaestio della priorità Marconi - Popov Un'annosa diatriba
Popov riconobbe a Marconi l'invenzione della radio
In tutto il mondo il "Marconi day" meno che in Italia
Marconi e gli epistemologi
Lodovico Gualandi, la voce di Guglielmo Marconi in Russia
Lettera aperta indirizzata alle commissioni del parlamento
Comunicati Stampa di Lodovico Gualandi




Nel 1977 I4CHD fa parte della spedizione di Don Bergamaschi denominata "Città di Bologna" nell'Himalaya pakistano.

 

Libri - Fu Marconi a inventare la radio, è dimostrato

ROMA Arriverà in libreria a marzo del prossimo anno il libro che potrebbe dissipare i dubbi su chi sia il vero inventore della radio. A scriverlo il Bolognese Lodovico Gualandi, uno storico che ha dedicato una vita agli studi su Marconi, e che da anni si batte contro le teorie, accreditate in Russia ma anche da alcune istituzioni italiane, che danno il fisico russo Alexander Popov come il primo a fare esperimenti sulla radiotelegrafia nel 1895, un anno prima di Marconi.
«Uno dei motivi di maggiore confusione nell'interpretazione della sterminata letteratura che tratta l'invenzione della radio - spiega Gualandi è dovuto alla totale mancanza di un testo che descriva quello che Marconi realmente scoprì in Italia nel 1895, prima di decidere che la sua invenzione meritava un brevetto internazionale che avrebbe potuto ragionevolmente ottenere solo in Inghilterra».
Il libro, che si intitola «La radio, La vera storia di un'invenzione incompresa» e che sarà pubblicato dalla casa editrice Sandit, ripercorre la vita e gli esperimenti di Marconi: «nel libro dimostro, sotto il profilo storico scientifico e tecnico, che il fisico russo non ha inventato assolutamente nulla che potesse dar vita ad un sistema pratico di telegrafia senza fili a onde elettriche spiega l'autore e sfido qualunque storico a dimostrare di aver trovato un solo schema di circuito o apparecchio ricetrasmittente, compiuto, descritto da Aleksander Popov, dal 1895 al 1898. Il Sistema Marconi era invece perfettamente descritto nelle circa 8mila parole e 14 figure del brevetto del 2 giugno 1896. Nel mio libro descrivo, documentandolo bene, che nel 1904 sulle colline di Port Arthur, durante la guerra russo giapponese, c'era una radio Marconi, non una radio Popov».

12/12/2007



Il libro di Lodovico Gualandi I4CDH dal titolo "La radio, La vera storia di un'invenzione incompresa" e' stato presentato nelle fiere dell'Elettronica di Bologna e Gonzaga il 29-30 marzo 2008

Pubblicato dalla Casa editrice Sandit; nelle pagine del volume dell'autore petroniano, sono ripercorsi la vita e gli esperimenti di Guglielmo Marconi. L'autore si batte da anni contro le teorie accreditate in Russia che sostengono che fu il fisico Alexander Popov il primo fare esperimenti sulla radiotelegrafia nel 1895, un anno prima di Marconi.

  
Avventure di un radioamatore dall'Artide alla foresta amazzonica, dalle Ande all'Himalaya un libro di Lodovico Gualandi

Alcuni avranno sicuramente provato un fremito leggendo i racconti che rievocano i sacrifici, i rischi e gli eroismi di uomini che osano affrontare dei luoghi ancora inesplorati, alle estreme latitudini, come nel caso dei superstiti della sfortunata spedizione Nobile al Polo Nord; salvati grazie alla radio del marconista Giuseppe Biagi e dal radioamatore russo Nicolaj Schmidt. Ho sempre provato una piacevole emozione nel leggere quelle storie vere, senza tuttavia lontanamente immaginare che un giorno, anch'io avrei fatto parte di una spedizione nell'Artide...






  
Dossier Marconi. L'inventore della radio e la bugia del Nobel un libro di Lodovico Gualandi

Perché Marconi, dopo aver collaudato nel parco della villa paterna il suo originale sistema radiotelegrafico, a soli 2500 metri di distanza, ritenne che la sua invenzione meritasse un brevetto internazionale? Perché determinò che questo brevetto poteva essere ragionevolmente richiesto solo in Inghilterra? Perché sull'opera svolta da Marconi in quel cruciale periodo, nei testi di storia della scienza e della tecnica esiste un totale "black out"? In altre parole perché nessuno storico è mai riuscito a ricostruire la biografia scientifica di uno dei momenti più importanti delle origini della radio? Infine perché l'originalità delle prime fondamentali invenzioni e scoperte scientifiche di Marconi, sono tuttora oggetto di discussioni e dissensi? Questo libro si propone come guida sicura alla comprensione delle cause che hanno impedito a quattro generazioni di conoscere la verità storica sull'invenzione della radio.

IL VERO INVENTORE DELLA RADIO
La risposta a ciò che la comunità scientifica non è mai riuscita a stabilire


La mancata soluzione di un annoso problema può dipendere dall'esistenza di termini inesatti, fattori male interpretati, oppure da importanti elementi sfuggiti agli storici delle più autorevoli istituzioni mondiali. Non si può, infatti, pensare ad una deliberata distorsione della verità storica da parte dell'intera comunità scientifica. Se si analizzano, infatti, i testi di storia della scienza, confrontandone i contenuti, si scopre che non è possibile trovarvi un'esatta esposizione di com'è nata la radio. Quest'incotestabile fatto dovrebbe invogliare ogni persona intelligente a conoscere le vere cause che hanno finora impedito di conoscere la verità storica su una delle maggiori conquiste scientifiche italiane de XX secolo.


LODOVICO GUALANDI "MARCONISTA DELL'ANNO" 2011


Sabato 30 aprile, a Villa Griffone di Pontecchio Marconi - la casa paterna alle porte di Bologna da cui Guglielmo Marconi effettuava i suoi esperimenti sulle radiocomunicazioni, mettendo a punto il sistema di telegrafia senza fili - e' stato assegnato il Premio 'Marconista dell'anno" per il 2011 a Lodovico Gualandi, un 85enne bolognese ex radiotecnico Rai che ha dedicato buona parte della sua vita alle ricerche su Guglielmo Marconi, gia' da quando nel 1943 entro' a far parte dell'equipe tecnica dell'allora EIAR.


Per contattarci, cliccate qui Grazie.



© 1995-2012 by Comitato Guglielmo Marconi


The material on this page are the responsibility of its author