Comitato Guglielmo Marconi International
Fondato nel 1995


Era in un magazzino dell’Università di Harvard a Cambridge (USA)

Google trova negli USA Testo sulla nascita del Tricolore

Si tratta della cronaca dei moti bolognesi di De Rolandis e Zamboni scritta da Felice Venosta .
Si trovava nel lascito del bibliofilo inglese Herald Nelson Gay

 

La sommossa di Bologna del 1794, la nascita della coccarda, la morte dei due giovani che la promossero, De Rolandis e Zamboni, tutto quel primo anelito di Risorgimento è stato riportato in una stringata cronaca da Felice Venosta, testimone di quei tempi quando l’Italia ereditò gli entusiasmi della Rivoluzione Francese. Ma i suoi numerosi libri furono inviati al rogo: certe sue considerazioni avevano irritato il potere assolutista, ed in Italia i suoi scritti sparirono dagli archivi. Pochi giorni fa la sensazionale scoperta, diffusa in Italia dal sito www.radiomarconi.com, particolarmente attento alle questioni di storia patria. A togliere dalla povere il prezioso documento sono stati esperti informatici di Google. Il noto motore di ricerca Google sta infatti digitalizzando tutti i libri del mondo. Si tratta di un lavoro immane, nel quale sono impegnate 124 mila persone. Tutte le biblioteche vengono setacciate, fotografate. I libri esplorati e passati allo scanner. Ed è così che nella lontana biblioteca del “College” di Harvard negli Stati Uniti, nella sezione dedicata al Risorgimento Italiano, dipartimento Italian History, - è stato rinvenuto lo scritto di Felice Venosta. Era inserito nel lascito del londinese sir Herald Nelson Gay, editore di Londra, scrittore fecondo, storico accanito dei tempi collaterali alla Rivoluzione Francese, ed alla nascita del Risorgimento italiano. Venosta conferma la tesi di Aglebert: De Rolandis e Zamboni volevano un’Italia unita e libera, ed avevano confezionato coccarde verdi bianche e rosse come simbolo di giustizia, eguaglianza e libertà. Per lo storico Zamboni fu ucciso in carcere, mentre De Rolandis fu giustiziato dopo inumane torture. La coccarda fu poi riconosciuta da Napoleone che approvò la bandiera tricolore e con questi colori furono confezionati i vessilli per le legioni italiane. Il libro di Venosta può essere letto, ma non ristampato, attraverso i siti internet www.radiomarconi.com/marconi/carducci/marconi_coccarda/index.html, oppure sul sito www.orgogliotricolore.it o ancora sul sito può scaricare l'intero libro cliccando su www.radiomarconi.com/marconi/carducci/giovanni.html poi cliccando sopra la copertina del libro, qui apparirà un'altra finestra con diverse opzioni, fra cui quella dove scaricare il testo in formato pdf

Ito De Rolandis

17 gennaio 2009 

"Ito De Rolandis giornalista scrittore e ricercatore, è discendente diretto di G.B. De Rolandis. Questi, con Luigi Zamboni, diede vita ai moti bolognesi del 1794 durante i quali fu esibita per la prima volta la coccarda tricolore italiana."



Alla pagina principale