Comitato Guglielmo Marconi International

MARCONI, L'ANTENNA, LA RADIO

La teoria elettromagnetica della luce, divinata nel 1865 da James Clerk Maxwell e sviluppata con delle equazioni matematiche che si dimostrarono subito di difficile interpretazione, venne consapevolmente analizzata soltanto nel 1887 per opera di Heinrich Hertz che, inventando gli strumenti elettrici fondamentali, riusci' a confermarla.
Guglielmo Marconi, nel 1895, con altrettanta determinazione, ma con lo scopo precipuo di creare le radiocomunicazioni, seppe risolvere le ineluttabili incognite che impedivano l'invenzione della radio. Hertz, inventando l'originalissimo oscillatore che porta il suo nome, scopri' le onde elettromagnetiche ipotizzate da Maxwell e , Marconi inventando un rivoluzionario "Oscillatore Verticale in Quarto d'Onda", un vero e proprio "Radioricevitore", scopri', contro l'opinione sfavorevole delle accreditate teorie scientifiche, che le radiocomunicazioni erano possibili.

Come si verifico' per la teoria di Maxwell, anche le invenzioni e scoperte di Guglielmo Marconi si dimostrarono subito di non facile comprensione, e se oggi e' dato a chiunque di poterle comprendere, si puo' affermare, con assoluta certezza, che senza l'opera di Hertz, la teoria di Maxwell sarebbe rimasta insoluta non si puo' dire per quanto tempo ancora, e che, senza l'opera di Marconi, la radio sarebbe nata non si sa quando.

I PRIMI TRE PUNTI

Per evitare che si continuino ad alimentare delle false opinioni su presunti precursori dell'invenzione dell'antenna radio e presunti radiomessaggi che sarebbero stati trasmessi prima del brevetto di Marconi, chiediamo la solidarieta' di tutti i radioamatori consapevoli che, l'antenna radio e' stata inventata da Guglielmo Marconi e la prima radiotrasmissione e' rappresentata storicamente dai famosi tre punti di Villa Griffone di Pontecchio, gli stessi che appena sei anni dopo, sanzionarono la vittoria di Marconi nell'epica trasmissione transatlantica.

"PETIZIONE MARCONI"

E' nostra ferma intenzione raccogliere delle firme per inviare al Parlamento una Petizione indirizzata alle Commissioni Competenti nelle materie: -Istruzione Pubblica -Poste e Telecomunicazioni -Ricerca Scientifica.
La Petizione sara' accompagnata da documenti che dimostrano come da almeno cinquant'anni a questa parte, nelle maggioranza dei nostri testi e nelle recenti emissioni filateliche, la verita' storica sulle origini della radio, venga ingenerosamente defraudata.

SUGGERIMENTO PER L'ADESIONE VOLONTARIA ALLA PETIZIONE

Il sottoscritto......................................., firmatario della "Petizione Marconi" invita rispettosamente le Autorita' competenti ad intervenire presso chi di dovere affinche', nell'irripetibile evento delle celebrazioni per il "Centenario dell'Invenzione della Radio", la verita' storica sulle sue origini venga ufficialmente e doverosamente rispettata. data........................firma ...................................

L'adesione FIRMATA e COMPLETA di INDIRIZZO del mittente puo' essere inviata per la raccolta a: Lodovico Gualandi, I4CDH, Via P.Pasquali, 6 - 40134 BOLOGNA.

E' prevista la costituzione di un Comitato Volontario per il rispetto della verita' storica sulle origini della radio.

Il Presidente del Comitato, Flaviano Moro I2MOV ed il Vice Presidente dott. Carlo Amorati I4ALU - incaricato di curare le relazioni pubbliche, prenderanno contatti con le Associazioni Consorelle straniere.

Gli estensori dei testi di storia della scienza e della tecnica e di enciclopedie, dovranno d'ora in poi tenere conto della nostra determinazione a non permettere che si commettano, in futuro, nuove ingiustizie nei confronti del nostro Grande Concittadino.

73 de Lodovico Gualandi I4CDH


Per contattarci, cliccate qui Grazie.



© 1995-2012 by Comitato Guglielmo Marconi


The material on this page are the responsibility of its author