Comitato Guglielmo Marconi International - Fondato nel 1995
Fondato nel 1995



Napoleone Bonaparte al popolo di Bologna





Il documento sopra riportato è datato: anno 4° Vendémiaire 28 = 1795 ottobre 20

Atto conservato all'Archivio di Stato di Bologna, Faldone Napoleonico I/4:
Senato Provvisorio miscellanza di recapiti 31 agosto 1796 - 2 gennaio 1797 doc. 33


Sigillo in ceralacca conservato all'Archivio di Stato di Bologna, Faldone Napoleonico: Senato Provvisorio miscellanza di recapiti b I-4 (II) 16 agosto 1796 - 2 gennaio 1797 doc 141 in cui si legge: "Republique Francaise G de Divi.on com la Lombardie"



Occupazione francese a Modena (8 ott. 1796) e Reggio (insorta nell’ago. 1796), a Bologna (19 giu. 1796), Ferrara (giu. 1796) e nella Romagna (giu.-lug. 1796 e feb. 1797), poi Confederazione cispadana (16 ott. 1796), poi Repubblica cispadana (27 dic. 1796)

notizie storiche

7 mag.-16 ott. 1796:  Ercole III d’Este lascia il 7 maggio Modena affidata a un Consiglio di governo, detto anche Reggenza estense, che dura fino all’entrata delle truppe francesi nella città, l’8 ottobre 1796; l’11 ottobre viene istituito un Comitato provvisorio di governo; dal 22 ott. 1796 Modena e Reggio costituiscono un’unica circoscrizione territoriale e, pertanto, il Comitato provvisorio di governo istituito l’11 ottobre 1796 a Modena diventa Comitato provvisionale di governo di Modena e Reggio che opera fino all’unione delle due città con la Repubblica cisalpina (giugno 1797)

19 giu.-16 ott. 1796:  le truppe francesi entrano a Bologna il 19 giugno e conservano l’istituzione del Senato, con alcune modifiche, fino al giugno 1797

ago.-16 ott. 1796:  Reggio, insorta nell’agosto 1796, partecipa insieme a Modena, Bologna e Ferrara al primo congresso cispadano che si tiene a Modena nei giorni 16-18 ott. 1796

16 ott. 1796:  nel primo congresso cispadano si costituisce il 16 ott. 1796 la Confederazione cispadana; viene istituita la Giunta di difesa generale in Bologna come organo principale della Confederazione cispadana, alle dirette dipendenze di Napoleone che opera contemporaneamente, spostando la propria sede, a Bologna, Ferrara, Modena e Reggio; durante il secondo congresso cispadano tenuto a Reggio (27 dic. 1796-9 gen. 1797) la Confederazione diventa il 27 dic. 1796 Repubblica cispadana; il 28 apr. 1797 il Corpo legislativo elegge il Direttorio esecutivo e, a fine maggio, il Comitato centrale della Repubblica cispadana, in Bologna; alla cessazione del Senato, il 1° giu. 1797, si costituisce l’Amministrazione centrale del dipartimento del Reno, con capoluogo Bologna, che continua a operare anche dopo la sua annessione alla Repubblica cisalpina, il 27 lug. 1797; i congressi cispadani hanno sede alternativamente nelle due città; nel terzo congresso cispadano tenuto a Modena (21 gen.-1° mar. 1797) si discute e si approva la costituzione, poi sottoposta al vaglio di Napoleone; si introduce l’ordinamento dipartimentale con l’istituzione dei dipartimenti del Crostolo, Reggio, del Reno, Bologna, del Po, Ferrara, e si stabilisce altresì che Massa e Carrara entrino a far parte della Repubblica cispadana, diventando Massa capoluogo del dipartimento di Luni; vengono poi istituiti anche i dipartimenti del Serchio (Castelnuovo), del Finale (Pavullo), delle Terme (Vergato), del Panaro (Modena), del Padusa (Cento) e del Santerno (Imola)

19 feb.-lug. 1797:  a seguito della pace di Tolentino (19 feb. 1797) la Romagna viene unita alla Repubblica cispadana; viene istituita a Ravenna, nel feb. 1797, l’Amministrazione centrale dell’Emilia la cui sede, il 18 apr. 1797, viene trasferita a Forlì

19 mag. 1797:  Napoleone ordina che la Romagna, ottenuta a seguito del trattato di Tolentino (19 feb. 1797), venga unita alla Repubblica cispadana, mentre Modena, Reggio e Massa-Carrara debbono essere unite alla Repubblica transpadana (ex-Ducato di Milano) per costituire la Repubblica cisalpina, che verrà proclamata il 29 giugno successivo; dal 19 mag. 1797 i territori unificati di Modena e Reggio tornano a separarsi, assumendo la denominazione di dipartimento del Panaro, Modena, e di dipartimento del Crostolo, Reggio

29 giu. 1797:  Modena, Reggio e Massa-Carrara passano alla Repubblica cisalpina

27 lug. 1797:  Bologna, Ferrara e anche le città della Romagna vengono unite alla Repubblica cisalpina