Comitato Guglielmo Marconi International - Fondato nel 1995
Fondato nel 1995


Pagine inedite

La Coccarda Tricolore

e Papa Karol Wojtyla

"Nella ricorrenza del bicentenario del Tricolore , celebrato nel 1997, emerse nel mio cuore il desiderio di dar vita alla prima Coccarda . Essa era custodita con grande amore in un cassetto di un mobile dell'epoca.

Negli anni sessanta nonna Liduina, me la mostrò e mi disse in buon dialetto astigiano: "Guardala, ma non toccarla!"

Per la prima volta mi trovai a tu per tu davanti al primo Tricolore. Cercai nella mia memoria, ma non c'era cenno: la sua storia mi era sconosciuta. I testi scolastici sono aridi di valori e ricchi di omissis. Lessi allora due libri quello di Giovanni Montersino e l'arringa di difesa di Antonio Aldini. E piansi.

Presi coscienza di una realtà che non conoscevo. Il sacrificio di Giovanni Battista ventenne per dare dignità, giustizia e libertà alla gente italica.

Fu appunto durante il Bicentenario della nostra bandiera che mi tornò in mente quella Coccarda, dimenticata dal mondo, ma non dai famigliari del povero Giò, che da onesti piemontesi, riservati ed umili per natura, non osavano renderla nota.

Io mi interesso di filosofia, e sin da piccola ho sempre cercato la verità di ogni cosa, materiale e spirituale. L'uomo ha il dovere di comprendere se stesso, poiché solo in questo modo può evolvere.

Quella Coccarda tornava e ritornava nella mia memoria, sembrava mi chiedesse di uscire da quel cassetto. Allora pensai di scrivere al Santo Padre Giovanni Paolo II, che tra un mese sarà proclamato Beato. Gli dissi che da 200 anni c'era una mano tesa per unire la coscienza di allora con quella di oggi. Il Papa rispose con l'intermediazione dell'astigiano Segretario di Stato cardinale Angelo Sodano, e la missiva ci fu consegnata personalmente dall'allora vescovo di Asti eminenza Severino Poletto.

Ciò che era giusto ieri non lo è più oggi, e viceversa. Questo è il percorso dell'uomo prima di arrivare a comprendere la verità. Quando due mani si stringono si sciolgono da ambo le parti imbarazzi e risentimenti e la memoria si purifica.

Nel 1997 fu festeggiato il "Bicentenario del Tricolore" ed oggi si rende omaggio ai "150 anni dell'Unità d'Italia". Parrebbe un anacronismo, vero? Eppure fu proprio da quella Coccarda, che oggi si trova esposta nel maniero di Castell'Alfero, che è scaturito il sentimento di "Unità".

19 Marzo 2011

Carla Orfano De Rolandis


Coccarda tricolore del 1794 da cui deriva la Bandiera Italiana