Comitato Guglielmo Marconi International

ADESIVI E LOGHI DI ALCUNE RADIO STORICHE BOLOGNESI

in questa sezione troverete adesivi, loghi e materiale similare riguardante radio del passato che hanno trasmesso a/da Bologna

ogni contributo (anche sottoforma di fotocopia) e' gradito !!
inviandolo all'indirizzo della redazione

Loghi e adesivi di alcune radio locali che si ascoltavano a Bologna
(in continuo aggiornamento)


Vecchio patacchino di carta di Radio Città 103



alcuni adesivi di Radio Città


Manifesto di Radio Città 103


Vecchio Manifesto di Radio Città 103
In cui sono indicate due frequenze
(Si ringrazia Ponti Andrea per avercelo segnalato)



Logo della carta intestata di Radio Città 103 nata nel 1976, si è fusa con radio Fujiko



gli ex studi di trasmissione di Radio Città 103

   
Adesivi di Radio Città Fujiko
ha iniziato ufficialmente le sue trasmissioni sulla storica frequenza
dei 103.100 Mhz in modulazione di frequenza nel mese di Ottobre 2004


     

Il logo ufficiale dei 30 anni della Radio, fondata nel 1976.

Pannelli storici esposti alla Festa dell'Unità di Bologna - settembre 2006


Andrea Gozza, mentre trasmette a Radio Città Fujiko, ottobre 2006

Riceviamo e pubblichiamo

Radio Città, poi Radio Città 103, è l'esperienza storica più importante ancora in attività. Inizia le trasmissioni nell'ottobre 1976.
Oggi si chiama Radio Città Fujiko, dopo la fusione con il gruppo redazionale che aveva dato vita all'Esperienza di Radio Fujiko (2000-2004).
Viceversa, Radio Quartiere, Radio Studio Equipe, Oasi Radio e poi Radio Fujiko non sono da considerarsi cambi di nome della stessa emittente, ma progetti radiofonici diversi, Emittenti diverse anche se la proprietà o i locali erano in comune.
Radio Fujiko non è il nuovo nome di Oasi Radio. Nel 2000 Oasi Radio chiude, cessa di esistere, e nasce al suo posto Radio Fujiko, anche se i locali e la frequenza sono gli stessi. Tra Oasi e Fujiko non c'è continuità.
Viceversa, Radio Città nasce nel 1976, cambia nome nel 1987 e di nuovo nel 2005, ma è sempre la stessa radio, stessa frequenza, stesso numero di telefono, stessa registrazione al tribunale. Lì c'è una continuità, la avvertiamo, la sentiamo e ne siamo orgogliosi.

Eddy Anselmi

Bologna, 13 Novembre 2006